Rimettere i debiti

Scritto da F. Bertoglio

Il 04 Giu 2013

Siamo, nel mondo naturale, come animali. Tutto quello che esce da noi deve rientrare. Perciò mastichiamo il mondo e gli altri come cibo che reintegra le nostre energie. In sostanza, poiché abbiamo bisogno di essere sempre in pari alimentandoci del mondo come pane, ci riteniamo in credito e pretendiamo di averne il diritto. Tutto ciò avviene perché la nostra memoria – vale a dire la nostra personalità – vanta un credito verso il futuro, perché per essa vale la sola legge della sussistenza.

Rimettere i debiti vuol dire rinunciare al passato, tutto, senza eccezioni. Legami, rapporti, cose, tempo, ricordi, perché il futuro sia completamente libero e intatto. Ma ciò significa accogliere in noi l’idea che il futuro sia totalmente possibile compiendosi anche nel caso esso renda vana ogni nostra attuale e passata pretesa. Vivere rimettendo i debiti, vuol dunque dire ridursi a un punto zero rinunciando a tutto. Qualsiasi altra condizione è puro edonismo e illusione governata dalla presunzione di poter conservare se stessi. Dobbiamo dunque vivere ritenendo che non sia una necessità. E di questo, da Adamo in poi, abbiamo paura a tal punto che preferiremmo morire che ammetterlo a noi stessi.

 

Ti potrebbero piacere anche…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.