Sentenze

Elogio dell’arte

Elogio dell’arte

«Tu mi hai mentito Wang-Fô, vecchio impostore: il mondo non è che un cumulo di macchie confuse, proiettate sul vuoto da un pittore folle e continuamente cancellate dalle nostre lacrime. Il regno di Han non è affatto il più bello dei regni, e io non sono l'Imperatore....

Posizioni

Posizioni

La morale non è altro che un problema di posizione, vale a dire di relazione e postura. In altre parole l'imperativo kantiano scritto non soltanto nella ragione in quanto principio, bensì tradotto in quel principio che è il nostro corpo; fisico, familiare e sociale....

Il destino e l’immaginazione

Il destino e l’immaginazione

Se le macchine producono infinitamente, non accade così per l'uomo che rappresenta e rende intelligibile la realtà e se stesso in uno iato che separa i poteri creativi e immaginativi: in questa discrepanza risiede il male contemporaneo. La calamità morale del nostro...

L’eternità di Dio

L’eternità di Dio

L'eternità di Dio guarisce dall'uso distorto del tempo. Il passato e l'avvenire forniscono illusorie occasioni di elevarsi: siamo stati felici… lo saremo ancora se… Per questo, la prima e la sola rinuncia nella sventura è al tempo passato e futuro. Nel presente,...

Rimettere i debiti

Rimettere i debiti

Siamo, nel mondo naturale, come animali. Tutto quello che esce da noi deve rientrare. Perciò mastichiamo il mondo e gli altri come cibo che reintegra le nostre energie. In sostanza, poiché abbiamo bisogno di essere sempre in pari alimentandoci del mondo come pane, ci...

Il Signor T sfida la morte

Il Signor T sfida la morte

Disse loro [ràbbi Yokhanan ben Zakkày ai discepoli]: «"Mettetevi a considerare quale sia la retta via da seguire". Ràbbi Eli'èzer disse: "Un buon occhio"; ràbbi Yehoshù'a disse: "Un buon compagno"; ràbbi Yossé disse: "Un buon vicino"; ràbbi Shim'òn disse: "Essere...