Liaisons tra Religione e Arte

Cosa troviamo, dunque, in Ideogrammi, Liaisons tra Religione e Arte? Una ricerca e un compito eseguiti in dialogo costante con la tradizione, anche iconografica, e la Scrittura

A scuola da Ipazia

A scuola da Ipazia 1Tutto ha il suo momento, e ogni evento ha il suo tempo sotto il cielo. 2C’è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare quel che si è piantato. 3Un tempo per uccidere e un tempo per curare, un tempo...

Bereshit… In principio Dio creò i cieli e la terra

Bereshit... In principio Dio creò i cieli e la terra «In principio Dio creò i cieli e la terra. La terra era informe e deserta e le tenebre ricoprivano l’abisso e un vento di Dio si librava sulle acque». בְּרֵאשִׁית בָּרָא אֱלֹהִים אֵת הַשָּׁמַיִם וְאֵת הָאָֽרֶץ...

Le sacrifice d’Isaac, di Marc Chagall

Le sacrifice d'Isaac, di Marc Chagall Le sacrifice d'Isaac, di Marc Chagall, ė un'opera di sensibilità umana e teologica senza pari nel quadro dell'arte dedicata all'antico testamento. Isacco è in primo piano, in una posa che esprime l'inerme destino dell'agnello...

Marc Chagall – la création de l’homme

Ci sono artisti che esprimono il proprio dolore in modo onirico, soffuso da un velo di fanciullesca poesia. È il caso di Marc Chagall, la cui concezione dell’uomo è delicatamente tragica, come possiamo vedere sin dall’opera di apertura del Museo Nazionale Message...

Relegere – teologia dalla Scrittura
Relegere è un progetto di condivisione no profit di linee di lettura biblica secondo una prospettiva di teologia narrativa. Il lavoro, corredato di ampia bibliografia specialistica, mette conto di sottrarre l’atto di lettura a una ingenua “lettura prima” puramente proiettiva e automaticamente ripetitiva. Perciò, Relegere si può definire un tentativo di lettura “non convenzionale”, sebbene il risultato a cui approda altro non è che la Legge che regola l’intera struttura del racconto biblico. In questo senso, la non convenzionalità viene dialettizzata ulteriormente in direzione di una “nuova convenzionalità” che renda ragione dell’attività legislativa della fede rimanendo rigorosamente all’interno di una prospettiva narrativa. Il risultato è una teologia narrata nella misura in cui è narrazione il testo stesso. Non senza regole. Voglio ricordare, a questo punto, quelle del Maestro Hillel, saggio interprete rabbinico della Scrittura. Ad esse, mi ispiro liberamente.
Manifesto dell’interpretazione biblica
1. Non si suona il piano col martello, bensì con le dita. Allo stesso modo la Scrittura s’interpreta con la Scrittura

2. Il testo è vita e azione in quanto opera. Allo stesso modo la fede è un lavoro che dura una vita

3. La vita è possibile, mai necessaria. Analogamente, tutte le interpretazioni sono possibili, nessuna indispensabile

4. Il semplice è complesso. Il complesso è semplice. L’imperativo è vivere, poi tornare a guardare meglio. Ognuno ha il Dio che si merita

5. Il destinatario della Scrittura è il lettore. Nessuno è solo, sin dalla nascita. Leggere è un’opera corale

6. L’ultima referenza del testo è Dio. Perciò Dio è un personaggio del testo: quello principale

7. Nessun significato può essere stabilito una volta per tutte. Ed è bene che sia così, a favore di tutti

info@relegere.it

Ho fondato Relegere perché credo nello sviluppo della rete e dell’informazione condivisa sul net. A questo scopo ho fornito consulenza e professionalità nelle scuole in cui ho operato, con risultati che ancora oggi sono apprezzati ed in uso dagli utenti. Presso privati, cerco di interpretare al meglio i bisogni reali e lo stile comunicativo di ciascuna realtà in cui opero, con analoghi risultati. I siti sono forniti delle più innovative tecnologie oggi disponibili per il CMS WordPress (Cache, SEO, JetPack, BuddyPress, BBforum…). In queste pagine pubblico ricerche bibliche, disegni, poesie e sentenze ispirate a un linguaggio simbolico governato dall’ironia e ispirato dalla ricerca di dialogo tra natura e cultura. Relegere, oltre a promuovere lo sviluppo della rete – dunque – è una pubblicazione no profit di ricerche bibliche orientata alla Teologia narrativa.

Fabio Bertoglio

Ironia

La tradizione condita con un tocco di ironica personalità

Dialogo

Natura e cultura ammaestrano la tradizione

Condivisione

Contenuti allo stato dell’arte a disposizione di tutti

Pin It on Pinterest